Una pista ciclabile che miri ad unire Punta Secca, dove ha sede la casa di Montalbano, con gli scavi archeologici dell’antica Kaukana. Una lunga e ed emozionante passeggiata lungo la costa, con un panorama mozzafiato che si divide tra il blu del mar Mediterraneo e il marrone degli antichi reperti che ci narrano, quasi sottovoce la civiltà greca.

Un’ipotesi che potrebbe presto diventare realtà attraverso interventi mirati che il locale comitato “Kaukana” ha chiesto nei giorni scorsi al sindaco di Santa Croce Camerina, in un incontro che è servito a discutere anche di altre necessità.

Fra le proposte formulate particolare apprezzamento è stato mostrato alle richieste di realizzazione appunto di un collegamento ciclo-predonale fra Punta Secca e il Lungomare di Kaukana, ricavando una corsia all’uopo dedicata limitrofa o all’interno dell’attuale sede stradale e l’istituzione di una zona a traffico limitato sul Lungomare delle Anticaglie, previa individuazione di lotti inedificati da destinare a parcheggi stagionali.

Il Comitato Kaukana Zona Archeologica, operante dal 2012 e al quale aderiscono oltre un centinaio di promotori, dal 2016 è impegnato, tra l’altro, nella fruizione, promozione e valorizzazione del Parco Archeologico di Kaukana.

E voi cosa ne pensate? Commentate anche sulla nostra pagina social https://www.facebook.com/EdilgroupSicilia/