Sono iniziati anche all’esterno gli interventi di riqualificazione e restauro del Convento del Gesù a Ragusa Ibla. Da qualche settimana sono stati allestiti i ponteggi esterni che consentono all’impresa che si è aggiudicata l’appalto di procedere all’attività di recupero dell’antico convento che è situato lungo la circonvallazione. Lo stato di avanzamento dei lavori ci viene confermato dal soprintendente Calogero Rizzuto: “I lavori di consolidamento sono durati più del dovuto anche a causa di alcuni problemi poi superati. Ciò non ha permesso di procedere con la consegna totale del cantiere e dunque non potevano scattare gli obblighi contrattuali. Ostacoli che sono stati superati in estate e pertanto si è proceduto alla consegna del cantiere. Da quel momento sono scattati i 365 giorni che l’impresa aggiudicataria ha a disposizione per ultimare gli interventi. Da un po’ di tempo sono state allestite le impalcature anche sul fronte della cosiddetta torre di mattonacci e si sta dunque andando avanti secondo il cronoprogramma stabilito”.
Grazie al finanziamento che è stato concesso dalla Regione negli anni scorsi con apposito decreto, pari a 6 milioni e 980 mila euro, questa struttura non resterà una “cattedrale nel deserto”.
Il Convento del Gesù diventerà un importante polo culturale per Ragusa e in particolare per Ibla in quanto sarà la sede del museo archeologico ibleo. I lavori erano iniziati anni fa ma furono interrotti per mancanza di fondi economici disponibili. Dopo molta attesa il precedente Governo regionale, seguendo le sollecitazioni della deputazione locale, ha concesso l’ulteriore e risolutivo finanziamento.

Attraverso questi interventi il vecchio museo archeologico, attualmente poco fruibile, potrà finalmente essere trasferito in locali molto più ampi e nei quali saranno realizzate le giuste ambientazioni scenografiche dedicate a varie ricostruzioni storiche. In questo articolo vi proponiamo alcune ipotesi progettuali che partono dal dare la giusta dignità ad uno dei pezzi più importanti e rari del museo, ovvero il “Guerriero di Castiglione”. Un gioiello architettonico che attirerà i turisti culturali.

Oggi sono tante le possibilità che si hanno per poter ristrutturare gli immobili, anche quelli privati, potendo usufruire degli sgravi fiscali e dei vari bonus previsti dal Governo nazionale. Per una consulenza potete contattarci a info@impresaedilgroup.com

le foto della ricostruzione virtuale sono tratte dal sito della Regione Sicilia