Il tetto costituisce una parte essenziale della tua casa per i suoi due ruoli fondamentali:

  1. Proteggerla da tutti gli eventi atmosferici.
  2. Contribuire all’isolamento sia termico che acustico.

Ovviamente anche il tocco estetico gioca un ruolo molto importante.

Distinguiamo diverse tipologie di tetti, a seconda di quali materiali vengono utilizzati e di quanta protezione offrono alla casa. Per poter scegliere quello più adatto alla tua casa devi tenere in considerazione sia la durabilità dei materiali sia la tipologia di copertura che desideri.

Per quanto riguarda i materiali, vediamo le differenze tra:

  1. PVC: Materiale plastico molto versatile, impermeabile e con un’elevata resistenza alla pioggia e alle temperature (sia alte che basse).
  2. LEGNO: Materiale leggero, traspirante ed isolante. Piacevole ed elegante alla vista, è inoltre molto più resistente del PVC. Contribuisce anche ad un risparmio energetico essendo ecocompatibile.
  3. CEMENTO: Il più economico, il più pratico, il più stabile. Di contro però presenta un maggior peso e dei tempi di costruzione più lunghi.

Importantissimo, come già accennato, che il proprio tetto abbia una funzione ottimale nell’isolare sia termicamente che acusticamente l’immobile. Isolare termicamente mantiene costante la temperatura interna, consente una minore dispersione di calore in inverno e una temperatura più fresca d’estate, traducendosi tutto in consumi minori, e quindi un risparmio maggiore. Isolare acusticamente ti permetterà inoltre di vivere nella tua abitazione senza alcun disturbo proveniente dall’esterno, e in piena libertà in quanto ogni rumore sarà assorbito all’interno.
Un consiglio? Per ottenere il massimo dal pannello isolante del tuo tetto, combinalo con una struttura in legno, la quale potrà regalarti un isolamento sia termico che acustico.